Rapsodia in orange

Un madrepora  (Astroides calycularis) che sa di Pleistocene, presente lì dove la luce è fioca. Come un prato di fiori adorna gli scogli sin da sotto il pelo dell’acqua. Fiori animali per l’esattezza (Anthozoa) che spiccano tra il bruno delle alghe appartenente alle Cystoseira e alla Dictyopteris polypoidioides (alga odorosa). Ad oggi anche la “madrepora arancione” è insidiata dalla presenza dell’alga aliena invasiva Caulerpa cylindracea.

Parafrasando un noto titolo di un film..”Sotto il pelo dell’acqua il tutto, la vita”.